tana libera tutti

Home » Racconti » La luce

La luce

Annunci

Image

E’ molto tempo che sono rinchiuso qua dentro, non capisco dove, né so come ci sono arrivato. so soltanto che non ci si sta troppo male; è molto buio e ogni tanto fa un gran caldo, ma non manca il cibo: anzi, per i miei gusti ne arriva anche troppo.

Il tempo però passa molto lentamente: sono tutto raggomitolato su un fianco e non mi posso quasi muovere; ricevo spesso degli scossoni che mi fanno sussultare perché non ne capisco la provenienza e in quei momenti rimango tutto teso ad ascoltare quello che succede fuori: sento persone che parlano (forse di me!) ma non riesco a captare altro che mormorii confusi, risatine, piccole grida…non capisco niente.

La sensazione più brutta è proprio quella di non sapere quello che sta succedendo, è per questo che spesso provo una gran paura.

C’è una parte della giornata che passa sempre molto tranquillamente: chi mi custodisce e sorveglia, in quelle ore, probabilmente dorme e così riesco a rilassarmi quasi completamente senza pensare più a nulla.

Al termine di questo periodo generalmente sento da fuori un suono continuo, quasi fastidioso: dopo poco si interrompe e anche la mia tranquillità finisce; iniziano nuovamente gli scossoni e la tensione si impossessa un’altra volta di me. Cosa succederà?

Quando riesco a rimanere fermo è come se mi sentissi al sicuro, quando mi muovono, invece, divento rabbioso perché non sono io a farlo, non è un atto generato dalla mia volontà.

Ho comunque imparato a conoscere le abitudini di chi mi custodisce; sono addirittura in grado di prevenire le sue azioni dal momento che si ripetono continuamente.

Non mi è dato di vedere ma posso intuire; anzi forse è molto meglio avere solo la capacità di viaggiare con la fantasia e non rendersi effettivamente conto delle cose.

Io ho la possibilità di interpretare ogni suono proveniente dall’esterno a mio piacimento, così tutto quello che non vorrei sentire non lo sento, o meglio lo immagino come voglio.

Stavo dicendo che oramai mi sono abituato a questa strana situazione e quasi mi piace; a quel lungo periodo di tranquillità segue quasi sempre lo scossone più grosso e quello è senz’altro il momento più brutto di tutta la giornata; mi agito finché non trovo il modo di riassestarmi completamente.

Fare questo diventa ogni giorno un po’ più facile perché mi accorgo che anche io cambio qualcosa periodicamente e progredisco: oggi sono riuscito a muovere tutte e due le gambe, il che mi ha agevolato nel ritrovare la mia posizione. Inoltre anche i mie organi acustici devono aver subito qualche cambiamento perché adesso riesco quasi a distinguere i diversi suoni e i rumori che provengono dall’esterno.

Oltre alla paura e alla rabbia mi accompagna costantemente tanta curiosità; voglio assolutamente scoprire che razza di luogo è questo e chi sono le persone che mi circondano. Ma nessuno sembra si occupi troppo di me. Solo ieri, dopo una serie di sballottamenti, c’è stata una novità: sentivo battere colpetti regolari sulla parete che mi circonda, alternati a brevi periodi di silenzio. All’inizio mi sono subito ritratto, avevo paura; poi ho capito che la parete che mi protegge non può essere sfondata e mi sono tranquillizzato, ma rimaneva il fatto che quello non era mai successo e sentivo che qualcosa di strano stava accadendo. Dopo mesi e mesi, quando mi ero appena abituato a sentire familiari anche i più piccoli rumori, ecco nascere nuove paure sempre dovute alla consapevolezza di non sapere.

Nell’ultimo periodo quasi tutti i momenti sono diventati tranquilli come inizialmente lo erano solo poche ore. In fondo all’anima, comunque, avevo la certezza certezza che da un momento all’altro sarebbe cambiato qualcosa nella mia esistenza, e così è stato.

Io stesso tentavo disperatamente di uscire da quella trappola e questo sforzo era aiutato dalla certezza che qualcun altro lo voleva. Un bel giorno, un po’ per mia stessa volontà, un po’ perché ci sono stato costretto, è successo: dopo nove mesi, per la prima volta, ho visto la LUCE.

Annunci

2 commenti

  1. Wish aka Max ha detto:

    Sempre bello… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog Stats

  • 447 hits
germogliare

Just another WordPress.com site

Il blog di www.copylefteratura.org

Se il mondo fosse un enorme centro commerciale, l’arte non esisterebbe.

CineMania

reviews, news and much more about cinema

CineMania

pensieri ed emozioni liberi di circolare

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

Italia, io ci sono.

Diamo il giusto peso alla nostra Cultura!

i diari dell'ombromino

trascritti da un'ombrella di passaggio

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

MAGHETTA - Iaia Guardo

Food, Drawings, Life and Dreams

Serbatoio di pensieri occasionali

Perché dovrei avere un motto?

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: